foto

 

Debora Bianchi

 

Cibo: alchimia del corpo, del cuore e della mente

 

L’alchimia ha una chiave simbolica che dà la possibilità di comprendere l’universo, attraverso i processi ciclici di caduta e redenzione, di discesa e risalita, di involuzione ed evoluzione, di nascita e di morte, che sono identici ai cicli della vegetazione. Il grano, ad esempio, deve morire e marcire sulla terra dove viene coltivato affinché sia possibile una sua rinascita. L’alchimista cerca una trasmutazione che porti il metallo semplice al suo stadio superiore, cioè l’oro, considerato dagli alchimisti come la perfezione del regno minerale. Il lavoro nel laboratorio alchemico è un’analogia di quanto accade in una cucina, in cui il prodotto della natura viene trasformato in un prodotto superiore, attraverso l’amore, la dedizione, la maestria con cui gli ingredienti vengono lavorati.

 

 

ico-pdf  

Cibo: alchimia del corpo, del cuore e della mente.pdf